Archivio per la categoria Primi

Tortellini in brodo


Ingredienti per 8 persone:

PER LA PASTA:

– farina: 800gr.

– uova: 8

PER IL RIPIENO:

– polpa di maiale:150 gr.

– polpa di vitello:150gr.

– prosciutto crudo:100 gr.

– mortadella:50 gr.

– uovo: 1

– parmigiano grattato:150 gr.

– sale: q.b.

– noce moscata: q.b.

PER SERVIRE:

– brodo di manzo: 2 litri

– parmigiano grattato: q.b.

1-Fatevi macinare 2 volte dal macellaio il vitello. A parte fatevi macinare il prosciutto e la mortadella. Fate soffriggere la carne macinata, fatela cuocere per qualche minuto, a fine cottura salatela
2-Preparate il ripieno : in una ciotola versatevi la carne macinata cotta, il prosciutto e la mortadella crudi, il parmigiano, l’uovo, aggiustate di sale e spolverizzate con pochissima noce moscata grattugiata, mescolate bene l’impasto e mettetelo in frigorifero.

3-Preparate la pasta: Setacciate con cura la farina sulla spianatoia, formate la classica fontana, quindi mettetevi al centro le uova e un pizzico di sale.

4-Sbattete con una forchetta di legno le uova, quindi iniziate a incorporare la farina con la punta delle dita, partendo dai bordi della fontana. Lavorate con le man il composto per 15-20 minuti, amalgamando bene gli ingredienti e avendo cura di cospargere di tanto in tanto la spianatoia con un poco di farina. Continuate in questo modo fino a ottenere un impasto sodo e omogeneo, poi, quando nella pasta iniziano a vedersi delle bollicine, raccoglietela formando una palla. Lasciatela riposare in una ciotola per mezz’ora.

5-Ora la sfoglia può essere tirata allargandola fino a formare un grande disco di spessore fino ed omogeneo. Si lascia riposare per 10 minuti coperta da un telo.

6-Va poi tagliata aiutandovi o con la rotella o con l’apposito arnese dei quadrati di 3-4 cm.
7-Ponete al centro di ogni quadrato di pasta un po’ di ripieno prima preparato, poi piegate la pasta a triangolo facendo aderire bene gli orli.
Dopo aver stretto tra il pollice e l’indice di entrambe le mani gli angoli del lato più lungo, fate ruotare con la mano destra il triangolo di pasta
intorno all’indice della mano sinistra, poi riunite i 2 angoli e stringeteli fino a farli combaciare, procedete così fino ad esaurimento degli ingredienti.

8-Colate il brodo, quando bolle buttatevi i tortellini, fateli cuocere alcuni minuti, circa 5 Serviteli in brodo e spolverizzateli di parmigiano grattugiato.

Lascia un commento

Riso venere


Ingredienti

* Brodo (fumetto di pesce) 1 bicchiere
* vino bianca 1 bicchiere
* Olio di oliva 3 cucchiai
* Pepe q.b. 500gr gamberetti
* Riso venere 500 gr
* Scalogno

■ Preparazione

Riso venere con gamberetti
In una pentola mettete a lessare il riso in abbondante acqua salata, per almeno 20 minuti, o secondo le indicazioni riportate sulla confezione.
Nel frattempo, in un ampio tegame fate imbiondire lo scalogno qualche minuto a fuoco dolce; aggiungete allo scalogno i gamberetti, e fate dorare qualche altro minuto fino a che non avranno raggiunto la loro tradizionale colorazione dorata; sfumate con il vino bianco , e un mestolo di fumetto di pesce ; fate asciugare qualche minuto e poi scolate il riso venere al dente aggiustate di pepe e sale facendo saltare il tutto qualche istante dovrà risultare denso ma non troppo asciutto.

Lascia un commento

Pesto alla genovese

 

 

Io, preparo il pesto alla genovese usando il Bimby. Uso spesso il Bimby un magico attrezzo da cucina!

 

Ingredienti :

80 g di foglie di basilico

50 g di parmigiano

30 g di pecorino

30 g di pinoli

150 g di olio extra vergine d’oliva

1 spicchio d’aglio

sale

Preparazione

 Lavate accuratamente le foglie di basilico e poi mettetele ad asciugare su un panno asciutto. Mettete parmigiano, pecorino, basilico, aglio e pinoli nel boccale, frullate per 20 sec a vel 4.

Aggiungete l’olio e il sale ed emulsionate per 20 sec a vel 7. Condite la pasta tipo trenette se volete .

 

Lascia un commento

Spaghetti con le cozze

Cozze 1Kg. – 1 spicchio di aglio – 100 gr. di olio di oliva – prezzemolo – 5/6 pomodori pachino –

 

Prima di tutto bisogna pulire i gusci delle cozze; usare  una specie di spazzolina con i denti metallici… Pulite si mettono in una pentola a bordo alto e le si lascia sul fuoco a bollire. Le cozze rilasceranno a quel punto un pò d’acqua; fondamentale è non buttarla, poichè costituisce parte importante della ricetta!! Filtrate parte dell’acqua rilasciata dalle cozze aiutandovi con un panno o un tovagliolo di cotone (ne basta un bicchiere).
In un tegame mettere l’olio e l’aglio (fallo appena imbiondire), aggiungere il prezzemolo e subito il pomodoro (L’azione deve essere quasi immediata per evitare che il prezzemolo si secchi), fai cuocere per qualche minuto fino a quando non avrai ottenuto un sugo omogeneo, aggiungere le cozze, lasciatele insaporire e subito dopo, aggiungere l’acqua filtrata che era da parte. lasciare bollire il tutto per qualche altro minuto… Non rimane che cuocere la pasta scolarla e ripassarla in padella con il sugo e…spolvera con del prezzemolo fresco!

Lascia un commento

Ravioloni con ricotta e melanzane

Eccomi finalmente, dopo la pausa estiva. Tanti bimbi e ragazzi hanno ripreso la scuola, insomma si ritorna ai ritmi e problemi soliti.

Il mio augurio è quello di  trovare un pochino di tempo per me.  Sono pronta per questo nuovo "anno culinario" Cominciamo con:

 

Ravioloni con ricotta e melanzane

INGREDIENTI
– ½ kg farina di semola
– 5 uova
– 750 gr. di ricotta vaccina
– 2 melanzane lunghe
– 250 gr. di provola affumicata
– 1 etto di parmigiano grattugiato- 4 barattoli di pomodorini- Basilico- Aglio- Olio extra vergine d’oliva- Olio di arachidi

PREPARAZIONE
Impastare la farina di semola con le 5 uova (1 uovo ogni 100 gr. di farina), due cucchiai d’olio extra vergine e un pizzico di sale. Formare un panetto e lasciar riposare per circa mezz’ora coperto da una ciotola. Tagliare le melanzane a cubetti molto piccoli e friggerle in abbondante olio di arachidi molto caldo, perchè è fondamentale un fritto ben asciutto. Scolarle su carta assorbente e lasciarle raffreddare. Unire in una ciotola la ricotta, la provola affumicata tagliata a pezzetti, una manciata di parmigiano grattugiato, un pizzico di sale, qualche foglia di basilico spezzettato e le melanzane ben raffreddate. Amalgamare con cura. Il ripieno è pronto. Preparare un sughetto semplice: imbiondire appena l’aglio nell’olio extra vergine, unire i pomodorini, sale q.b. e lasciar cuocere 10 minuti. Tagliare il panetto di pasta in più parti. Stendere ogni pezzo formando un rettangolo di sfoglia non troppo sottile. Adagiare sulla sfoglia delle cucchiaiate di ripieno, a distanza regolare l’una dall’altra, avendo cura di lasciare lo spazio necessario per ripiegare la sfoglia per formare i ravioli. Ripiegare la sfoglia e tagliare ogni quadrato di pasta con la rotella dentata (o se si preferisce tondi, con l’apposita forma). È importante, quando si chiudono i lembi di pasta, fare uscire l’aria schiacciando un po’ con le mani, altrimenti i ravioli potrebbero rompersi in cottura; a tal fine e’ altrettanto importante non riempirli troppo, basterà una noce di ripieno. Cuocere i ravioli in abbondante acqua salata, pochi per volta. Appena cotti (bastano pochi minuti) scolarli delicatamente con una schiumarola. Adagiarli sul piatto di portata, condirli con il sughetto fresco, una manciata di parmigiano grattugiato e il basilico spezzettato. Servire subito.

2 commenti

Ravioli con asparagi e carciofi

 

Ravioli preparati  con  pasta all’uovo ripiena di ricotta di pecora,uova,sale,pepe e prezzemolo.

Ingredienti per il condimento:

500 gr. asparagi
2 cuori di carciofi
50 gr. pancetta dolce
scalogno
olio extravergine
sale

Pulire gli asparagi, togliendo la parte finale del gambo più legnosa ,lavarli e tagliarli a rondelle lasciando le punte intatte.
Pulire i carciofi e tagliarli a fettine sottili, metterli in ammollo con acqua acidulata. sciacquare bene.
In una larga padella o meglio ancora un wok, scaldare lo scalogno finemente tritato nell’olio, unire la pancetta e rosolare. Unire le verdure e saltare brevemente, aggiustare di sale e unire mezzo bicchiere d’acqua, coprire e cuocere a fuoco medio per 15/20 minuti.
Nel frattempo cuocere i ravioli, ma va benissimo qualsiasi formato di pasta, scolare con un mestolo forato e passare direttamente nel condimento sul fuoco e mantecare bene.

1 Commento

Paglia e fieno con gli asparagi

 

Per le tagliatelle gialle: 300 gr di farina,e 3 uova. Prima di tutto, metto le uova nella fontana di farina e le incorporo con un cucchiaio. Poi, inizio ad impastare, bagnandomi spesso le mani. La pasta e’ pronta dopo una decina di minuti. A questo punto, la metto a riposare  sotto una piatto  capovolto  prima di stenderla Per le tagliatelle verdi, prima cosa cucino gli spinaci e li strizzo bene,poi metto la farina a fontana 300 gr con 2 uova e un pizzico di sale e inizio a mescolare poi aggiungo gli spinaci e continuo a mescolare fin quando è bella amalgamato il tutto.

Preparare le tagliatelle secondo il metodo tradizionale, a mano o a macchina.


400 g asparagi puliti
aglio
olio
sale


Separare il gambo dalle punte degli asparagi.
Le punte vanno cotte a vapore per 4-5 minuti.
I gambi vanno "sfilettati", cioè tagliati per il lungo in due o più parti a seconda della grossezza.

Portare a bollore una pentola di acqua salata.


In una capace padella, soffriggere l’aglio nell’olio, quindi toglierlo e saltare per un paio di minuti le punte di asparagi. Regolare di sale.

Quando l’acqua bolle versare i gambi degli asparagi. Quando saranno quasi cotti, calare anche le tagliatelle. Scolare il tutto con la pasta molto al dente e versarlo nella padella con le punte di asparagi.

Saltare il tutto per qualche minuto e servire.

 

Lascia un commento