Archivio per febbraio 2009

Video

 
Con questo video partecipo al concorso dolce video  Dolcemente Prato

2 commenti

Primo sale

 

 

 

Il mio primo sale

Ce ne sono diverse versioni sui blog, così ho voluto provare anche io.

Ingredienti: 10 l di latte intero (possibilmente acquistato direttamente da un contadino) 

    

 

Mettere il latte in un tegame, accendere il fuoco basso e mescolare, quando la temperatura sarà arrivata a 37° (non avendo il termometro la temperatura l’ho misurata immergendo il dito mignolo ed ho spento quando la temperatura iniziava ad andare sopra la temperatura del corpo) spegnere il fuoco, aggiungere 1 cucchiaino di caglio e mescolare

         

lasciare riposare mezzora in modo che si formi la cagliata rassodata e tagliarla delicatamente con una frusta.

 lasciare riposare un quarto d’ora in modo che la cagliata scenda verso il basso

con una schiumarola sollevare la cagliata e versarla in un cestello forato

  

    

dopo circa 5 ore il primo sale è pronto

si può consumare così al naturale oppure si può spolverizzare il sale sulla superficie e si lascia riposare.

Questo ha riposato una settimana.

 

 
 

6 commenti

Cannoli siciliani

PER L’ IMPASTO

 

400 g farina

30 g burro

40 g zucchero

Marsala secco quanto basta (circa 90 g)

1 pizzico di sale

 

PER IL RIPIENO

 

1 kg di ricotta

500 g di zucchero

scagliette di cioccolato. zucchero a velo da spolverare sui cannoli.

  olio per friggere i cannoli

  

  PROCEDIMENTO

  

  Versare su un piano di lavoro oppure nel mixer la farina con il borro e lo zucchero. Far amalgamare gli ingredienti e aggiungere marsala fino a quando l’impasto risulterà  morbido. Lasciare riposare l’impasto coperto per circa 1 ora.

 

 Stendere l’impasto a sfoglia dello spessore desiderato, aiutandosi con la macchina per la pasta.

 

Tagliare dei cerchi uguale alla lunghezza del rullo dei cannoli.

  Posizionare il rullo all’interno della sfoglia e piegare un lembo verso l’interno. Far combaciare l’altro lembo spennellato precedentemente con dell’ acqua in modo che faccia da collante e impedisca in cottura l’apertura della sfoglia Friggere in abbondante olio per qualche secondo,

   Appena cotto farlo sgocciolare su un foglio di carta assorbente e sfilare delicatamente il rullo quando la sfoglia si è raffreddata.

   Per la farcitura si setaccia la ricotta e con l’ aiuto di un mestolo si amalgamano delicatamente il resto degli ingredienti. Infine si spolverano i cannoli con lo zucchero a velo.

Lascia un commento

Sanguinaccio

 
 

Il Sanguinaccio e’ una crema dolce .Viene tradizionalmente preparata nel periodo di Carnevale,

Nelle cucine di Liguria, Marche, Abruzzo , Calabria e Campania.

Il sanguinaccio e aromatizzato con sangue fresco di maiale,
In alcune regioni italiane, la vendita al pubblico del sangue di maiale e stata vietata nel 1992; per questo motivo è difficile trovarlo in commerci, io l’ho avuto Da un vicino fidato.

  • Ingredienti
  • 1/2 litro di sangue di maiale
  • 1/2 litro di latte
  • g 350 cioccolato fondente
  • g 35 amido o fecola
  • 2 cucchiai di farina
  • g 50 cacao amaro
  • g 400 zucchero
  • buccia di 1 limone (solo se biologico)
  • g 70 cedro candito
  • una bustina di vaniglia
  • cannella e sale.

Procedimento


In una pentola sciogliete l’amido ,farina e il cacao con un po’ di latte tiepido, e quando avete sciolto tutti i grumi aggiungete il sangue e il resto del latte già con lo zucchero. Tagliate sottile la scorza gialla del limone, se ne avete uno senza pesticidi, senza la parte bianca. Fatela a spirale cosi potete poi toglierla . Unite il cioccolato fondente tagliato in piccoli pezzi e la vaniglia e portate il recipiente sul fuoco dolcissimo, sempre mescolando con un cucchiaio di legno, fino ad ebollizione. Il sanguinaccio si addenserà ma da quando inizia a bollire calcolate ancora cinque minuti sempre mescolando. Lasciate raffreddare il sanguinaccio, togliete la scorza di limone e unitevi, mescolando bene, mezzo cucchiaino di cannella, il cedro a lamelle sottilissime.

A parte si prepara una sfoglia dolce, con farina, uova e zucchero. Si fodera la teglia con la sfoglia, poi si fa’ uno strato di sanguinaccio. Si mette al forno e quando è cotto si serve a fette.

 

Lascia un commento

Torta per carnevale

 

Versione diversa del solito pan di spagna una torta delicatissina per fare bella figura.
300 gr farina, 350 gr zucchero, 7 uova, 180 gr acqua, 130 gr olio di semi, la buccia di 1 limone grattugiato, 1 bustina di lievito paneangeli, 1 bustina di cremon di tartaro. Mescolare farina setacciata zucchero e lievito, poi aggiungere acqua , olio , limone e i tuorli uno per volta. montare gli albumi con il cremone e unire al composto. Versare nello stampo infornare nel forno preriscaldato a 200° .. Per farcire: Preparare la crema pasticcera con 4 tuorli, 4 cucchiai di zucchero, 2 cucchiai di farina e 1/2litro d latte, fatela raffreddare . montate in un recipiente freddo 125 ml di panna fresca e incorporatela delicatamente alla crema  

Sistemare la torta sul vassoio di portata e farcire  l’interno con la crema lasciandone un po’ per farcire il secondo strato, ricoprire con marshmallows

 

2 commenti

Cartapesta

 
 
 

Queste maschere, io e  le mie colleghe le abbiamo create a scuola con l’aiuto di  alcuni ragazzi diversamente abili.

 

Materiale:  Giornali (del tipo quotidiani); colla Vinavil; una scodella o vaschetta di plastica; acqua; un cucchiaio.

 tagliare i giornali, ma strappateli con le mani,
Per fare meno fatica e per ottenere delle striscie regolari, vi conviene strappare la pagina dall’alto verso il basso e non nel senso della larghezza. Quando ne avete una certa quantità, riducete ulteriormente queste strisce a pezzettini piccoli piccoli e immergeteli in una vaschetta piena di acqua calda. Con l’acqua calda, infatti, la carta si ammorbidisce più velocemente. Mescolate con cura in modo che la carta si impregni a dovere.
Lasciate riposare il tutto per una notte.
COLLA – Per una piccola quantità di colla, utilizzate 4 bicchieri d’acqua (circa 1/2 litro) con una grossa cucchiaiata di colla. Preparate l’acqua in un recipiente e versateci la colla un po’ alla volta lentamente, continuando a mescolare con un cucchiaio in modo da non far formare grumi.

 Quando la carta di giornale si è sufficientemente rammollita, tiratela fuori dalla bacinella strizzandola il più forte possibile con le mani, in modo da formare delle palle. Buttate via l’acqua dalla vaschetta e rimettete la carta strizzata nel recipiente, versate un po’ di colla e cominciate ad impastare con forza il tutto.
La pasta assumerà graduatamente un bel colore grigio e diventerà liscia.
Lavoratela a lungo come se doveste fare una torta, in modo da ottenere un impasto omogeneo. Se tende a dividersi in tante palline, nessuna paura: aggiungete un po’ di colla.

Le maschere

Ora ci vuole sola tanta fantasia per formare e decorare a piacere.

 

 
 

Lascia un commento

Brioche

 

Brioche

400 g di farina 00
100 g di farina di grano duro

200 ml di acqua tiepida

20 g di lievito di birra fresco

25 g di miele

70 g di burro fuso

1 uovo intero + 1 tuorlo
12 g di sale

In un’ampia ciotola, sciogliere il lievito con l’acqua ed il miele, avviare l’impastatrice ed incorporarvi le farine, già miscelate tra loro, il burro fuso, i due tuorli leggermente sbattuti ed infine, quando inizierà a formarsi una massa omogenea, il sale. Continuare ad impastare fino ad ottenere un panetto liscio, lasciar lievitare, al caldo, fino al raddoppio (circa un’ora). Riprendere l’impasto, suddividerlo in otto parti uguale, formare dei cornetti. Lasciar lievitare, al caldo, ancor mezz’ora. Quindi, spennellarne la superficie con l’albume e cuocere a 200 gradi per 12 minuti.

 

Lascia un commento